Il nuovo Consiglio Pastorale Parrocchiale

Indice articoli

Lunedì 14 gennaio 2019 si è tenuto il primo CPP del nuovo Consiglio Pastorale della nostra parrocchia.

Questi i consiglieri che ne fanno parte: DON RICCARDO ZANCHIN: Parroco, Presidente CPP - DON ANDREA ADAMI: Vicario Parrocchiale, membro di diritto - SUOR LUCIA SARTORE: Superiora e Direttrice Scuola dell’Infanzia,membro di diritto – SANDRAGAMBARO BIANCON: Segretaria CPP, consigliere nominato dal Parroco - RAFFAELE LA MANNA: Presidente Azione Cattolica Parrocchiale, membro di diritto - DAMIANO SACCON, rappresentante CPAE e Scuola dell’Infanzia - EMANUELE RIGATO, rappresentante CPAE - PAOLA FURLANETTO DA LIO, rappresentante Comunità di Fornase - TERRY PACCIANA, rappresentante comunità del Graspo - ANIELLO PICIULLO, rappresentante comunità del Centro - LUCA FAVARETTO, rappresentante comunità del Centro- CLAUDIO BIONDA, rappresentante comunità del Centro - NICOLA CASOLE, rappresentante Scout di Collaborazione -

ELISA LAZZARIN, rappresentate Caritas Parrocchiale - SIMONA VIANELLO, rappresentante catechiste/i parrocchiali - NICOLA CENTRA, rappresentante Pastorale Familiare e di Preparazione al Matrimonio - ELISA COLDEBELLA, rappresentante Minicorale e “Corale giovani” - DANIELE SOSSELLA, rappresentante Ambito Liturgico - GAETANO BRUGNERA, rappresentante NOI Oratorio - ROSSANO SACCON , rappresentante A.C.L.I - THELMA ELEZOSICH, consigliere nominato dal parroco- MILAGROS BERMUDEZ , consigliere nominato dal parroco - FEDERICO MANENTE, consigliere nominato dal parroco per l’Ambito della Sanità.

Più numeroso del precedente ( attualmente 24 consiglieri invece dei precedenti 20, ma probabilmente ne verranno aggiunti altri 2) e nato dopo una “gestazione” piuttosto lunga ed elaborata, ma coordinata da una specifica Commissione, così da seguire con precisione le indicazioni dello Statuto Diocesano dei Consigli Pastorali per l’elezione dei consiglieri, il nuovo CPP - oltre ai membri di diritto - vede la presenza sia di consiglieri individuati tra gli operatori di pastorale dei vari gruppi ed ambiti parrocchiali (molti quelli “nuovi” e, tra i pochi “riconfermati”, alcuni con nuovi incarichi); sia tra le persone della comunità parrocchiale stessa, secondo il criterio di esserne in un certo qual modo “rappresentativi” pur senza appartenere ad alcun gruppo o ambito pastorale.

Questi consiglieri, uno per ciascuno dei due quartieri e tre per il Centro, sono il concreto risultato di libere votazioni tenutesi alla fine di ogni messa in tre successive domeniche nel mese di ottobre.

Un piccolo numero di consiglieri è stato invece chiamato direttamente dal parroco, questo per dare al nuovo CPP la possibilità di avvalersi di ancora maggiori e diversificate “forze” per seguire la direttiva dei grandi obbiettivi individuati dal Cammino Sinodale iniziato lo scorso anno pastorale nella nostra Diocesi: rimettere al centro Gesù Cristo nelle nostre comunità cristiane, per favorire la crescita di una fede adulta, guardando con fiducia alla realtà e alle persone.

Partendo da questa ottica di rinnovato slancio missionario, tanto urgente quanto necessaria, ogni attuale Consiglio Parrocchiale è dunque chiamato a diventare il “luogo”