27 GENNAIO GIORNATA DELLA MEMORIA

27 gennaio, Giornata della Memoria

In Chiesa con il Gruppo Liturgico SS Vito e Modesto di Spinea.

Lettura scenica in due quadri e un prologo dal testo di Padre Luigi Francesco Ruffato frate del Santo.

Con le voci del Gruppo Liturgico, il 27 gennaio Giornata della Memoria, alle ore 16,00 in Chiesa in centro, viene presentata la lettura scenica in due quadri e un prologo QUESTO E’ UN UOMO: MASSIMILIANO MARIA KOLBE, tratta dal testo del francescano padre Luigi Francesco Ruffato, nella riduzione e adattamento di Adriano Spolaor.

Interventi musicali del soprano Cristiana Bertoldo, accompagnata all’organo e al pianoforte dal maestro Giorgio Bussolin.

La figura di san Massimiliano Maria Kolbe (1894 – 1941), sacerdote dell’ordine dei frati minori conventuali, che la lettura scenica presenta negli ultimi mesi di vita, è di grande spessore umano.

A Niepokalanow, città dell’Immacolata, in Polonia, aveva gettato le basi di una produzione letteraria per l’evangelizzazione cristiana cattolica. Viene arrestato dalla polizia nazista nel febbraio del 1941 e deportato nel lager di Auschwitz perché continua a propagare il Vangelo, incurante del regime di occupazione.

Ad Auschwitz muore nell’agosto del 1941, nel bunker della fame, ucciso da una iniezione di acido fenico, rinchiuso con altri nove prigionieri, per essersi offerto a morire volontariamente al posto di un padre di famiglia condannato per rappresaglia.

Il gesto d’amore di Massimiliano Kolbe commuove, scuote: “Questo è un uomo” – dicono gli ebrei – dedicando alla sua memoria un albero nella selva dei Giusti a Gerusalemme e il papa emerito Benedetto XVI, nella visita ad Auschwitz del 2006, lo indica ai giovani “come un riformatore del nostro tempo perché ha illuminato il buio della storia. Ha risposto con il suo spontaneo sacrificio all’apparente silenzio di Dio”.

Il 10 ottobre 1982 il papa San Giovanni Paolo II lo ha iscritto nell’Albo dei Santi come martire di amore al prossimo.

L’evento rientra nel programma delle iniziative promosse dal Comune di Spinea per il Giorno della Memoria della Shoah. Il primo appuntamento è fissato a giovedì 17 gennaio alle ore 17,30 in Biblioteca Comunale con la presentazione del libro “Il banco vuoto, scuola e leggi razziali a Venezia 1938 – 1945”. L’autrice del libro, dialoga con Sergio Tagliacozzo, Comunità ebraica di Venezia.

LOCANDINA 27.01.2019v